SALDAPRESS testata 962x180

Logo AtomicoUna notizia circola da un paio di mesi nel mondo del fumetto italiano. Un gruppo di autori ha deciso di dar vita a un progetto rivoluzionario, dal nome esplosivo. Si chiama Progetto Atomico ed è un'etichetta indipendente di fumetti, totalmente finanziata dai lettori, chiamati a sostenere attraverso la piattaforma di crowdfunding Indiegogo i progetti che vengono di volta in volta proposti.
L’idea iniziale di Atomico era quella di produrre solo in formato digitale, ma, negli scorsi giorni, è stato annunciato che, grazie alla collaborazione con un editore italiano, sarà disponibile anche una versione cartacea dei progetti finanziati. Oggi possiamo finalmente annunciare che il partner editoriale di Atomico sarà saldaPress.

Cosa significa? Significa che saldaPress pubblicherà la versione cartacea di tutti i progetti che, grazie alla scelta dei lettori, avranno raggiunto l’obiettivo di finanziamento e che verranno quindi realizzati. Nel caso in cui l’obiettivo non dovesse essere raggiunto, il titolo non andrà in produzione e quindi non vedrà la luce neanche la versione cartacea targata saldaPress. Una volta raggiunto l’obiettivo, invece, il volume verrà distribuita in tutte le librerie e fumetterie italiane e affiancherà la versione digitale, su cui il progetto di Atomico continua a fondarsi.

Per uno dei tre progetti proposti – disponibili sul sito www.progettoatomico.it – è già stata avviata la campagna di finanziamento. Si tratta di Rim City – scritto da Alessandro “DocManhattan” Apreda e disegnata da Daniele Orlandini. A partire da domani, invece, sarà possibile sostenere Quebrada, scritto da Matteo Casali e disegnato da Michele Bertilorenzi, a cui si affiancherà nelle prossime settimane Zeroi, sempre di Matteo Casali con Tuono Pettinato e Cristian “Cinci” Canfailla.

Sono diverse le ragioni che hanno convinto saldaPress a collaborare con Atomico, a partire dallo straordinario talento degli autori coinvolti e dalla assoluta forza delle prime tre storie proposte: un mondo sottomarino, il ritorno dei luchadores mascherati e le avventure di incredibili supereroi tutti da ridere. Ciò che ha definitivamente convinto la casa editrice, però, è stata l’idea – fondamentale nel Progetto – di rimettere i mano ai lettori la scelta dei titoli da produrre, preservando nello stesso tempo la più completa libertà creativa degli autori.
Come ha dichiarato Andrea G. Ciccarelli – direttore editoriale saldaPress“diventare partner editoriale di Atomico è il proseguimento ideale del percorso iniziato con il progetto 'primaomai' di Ratigher”, cioè il sostegno a nuove modalità di produzione, capaci di liberare energie creative e di sviluppare nuovi rapporti tra autori e lettori." 

Per sostenere la nascita dei progetti di Atomico, sarà dunque sufficiente andare sul sito www.progettoatomico.it e partire da lì per conoscere meglio i progetti e poi scegliere quale perk acquistare tra quelli disponibili per ognuno di essii. Chiunque desideri che questa piccola rivoluzione si realizzi, non deve far altro che partecipare. Come sempre, è l’unico modo per cambiare le cose.

Archivio

Etichette