Articoli

Mercoledì, 25 Settembre 2013

governatore


Nella versione a fumetti, il Governatore è un bastardo della peggior specie: spietato, violento, privo di scrupoli, delirante e falso. Una monnezza d'uomo. 
Quando Michonne consuma la propria vendetta – nel corso di una memorabile e durissima scena magistralmente disegnata da Charlie Adlard – ti viene da pensare: "Sì, fagliela pagare, per la miseria" e scopri che il desiderio di sanguinosa rivalsa abita dentro di te, dentro tutti noi. Lo teniamo a bada, per fortuna, perché siamo persone civili ed educate, ma lui c'è.
Ti viene da pensare che nei panni di Michonne avresti fatto lo stesso, l'avresti mutiliato e seviziato, ma che saresti andato fino in fondo. Spaventoso, no? 
Infatti, quando si scopre che il Governatore è ancora in circolazione, ti viene da esclamare "Noooooo, ma perché non l'hai finito, Michonne?" e per un attimo, solo per un attimo, ti viene anche da pensare che lei è riuscita a conservare –  al contrario della bestia che abita dentro di noi – un nocciolo profondissimo di umanità. Lo stesso che le ha impedito di eliminare quel bastardo. Noi, al contrario, nel nostro delirio di lettori vendicativi e senza scrupoli, non avremmo esitato a ucciderlo.
Insomma, Michonne è meglio di noi.